• mod 8
  • Slide E
  • Slide D
  • Slide C
  • Slide B
  • Slide A
  • 3
  • 1
  • Villette esterno
  • Progetto
  • Casa fra boschi
  • Salotto
  • Camera
  • Scala nuova

Case in legno: i risparmi economici ed energetici

Un’abitazione prefabbricata in legno è a tutti gli effetti una costruzione ecocompatibile e rispettosa dell’ambiente, per questo motivo si parla di case di legno come di costruzioni del futuro. Le case di legno, infatti, garantiscono un impatto ambientale molto basso in fase di realizzazione e assicurano un’elevata efficienza energetica lungo tutto l’arco della loro vita e un alto comfort abitativo.
In più, un aspetto da non sottovalutare: se si realizzassero solo costruzioni in legno, verrebbe ridotta in maniera consistente la quantità di Co2 emessa nell’atmosfera.
Ecco perché.

Case di legno e il ciclo Co2

Il legno ha bisogno di acqua, luce e Co2, e con la fotosintesi restituisce tutto sotto forma di ossigeno: al termine del suo ciclo, infatti, il legno bruciato restituisce la stessa quantità di Co2 consumata durante la sua vita. Costruire case di legno significa ridurre per decenni la quota di Co2 che il legno restituirebbe se bruciato.
In più, per il taglio e il trasporto dei tronchi destinati all’edilizia, si consuma molta meno energia rispetto alla produzione e al trasporto dei materiali edili classici.
Si calcola che ogni metro cubo di legno impiegato nell’edilizia sottragga 1 tonnellata di Co2 all’atmosfera.

Le case di legno e il risparmio durante la costruzione

Quando ci si affida ad una costruzione prefabbricata in legno, si risparmia energia innanzitutto nella fase della progettazione e realizzazione.
Basti pensare al trasporto dei materiali: a parità di dimensioni, per una casa di legno bastano due o tre camion, per una casa tradizionale ne servono almeno una ventina.
Meno camion in circolazione, meno consumo di carburanti meno Co2 immesso nell’aria.

Le case di legno si realizzano in poco tempo

La fase più lunga della costruzione di una casa di legno è quella della progettazione. Segue quindi la fase della realizzazione di tutte le sue componenti, che viene svolta in fabbrica: dalle tramezzature, agli infissi, al tetto. Infine, c’è la fase dell’assemblaggio sul posto, che dura solo qualche giorno.
Chi si affida ad una costruzione di edilizia tradizionale può arrivare ad impiegare anche diversi anni per la realizzazione di una casa.

Le case di legno vengono commissionate, realizzate e consegnate in un arco di tempo che va dai 2 ai 6 mesi.

In una sola giornata vengono trasportati sul posto tutti i pannelli e tutto il materiale occorrente per la sua realizzazione con notevole risparmio di carburante e quindi di emissioni di Co2: per la realizzazione di una costruzione tradizionale si parla invece di un lungo via vai di autotreni per il trasporto di materiale tra cemento, ferro, mattoni e altro.

Per costruire una casa tradizionale serve energia elettrica per mesi, a volte per anni.

Per le case di legno serve energia solo per qualche giorno, per assemblare il materiale già pronto.

Le case di legno e il risparmio energetico

Il legno poi è un ottimo isolante, sia termico che acustico. L’utilizzo del legno inoltre evita ponti termici e quindi insorgenza di muffe e condensa.
Una casa in legno si mantiene più calda d’inverno e più fresca d’estate con conseguente minore ricorso all’impianto di riscaldamento e di condizionamento.
Una casa in legno, a parità di costi di realizzazione, consuma mediamente un 60-70% di energia in meno rispetto ad una casa tradizionale.
Se non si dovesse ricorrere ad impianti ad energia rinnovabile come il fotovoltaico o l’eolico, questo si traduce in altre emissioni in meno di Co2 nell’ambiente.

Il risparmio economico e il prezzo fisso

Le case di legno hanno un costo fisso e trasparente, quelle tradizionali no. Il budget di una casa tradizionale viene raramente rispettato, al contrario i preventivi vengono spesso sforati anche con margini molto superiori alle aspettative.
Le spese di una casa di legno dipendono dal modello, dalla metratura e dal numero dei piani previsto: si va dai 400 ai 600 euro al mq, ai quali si deve aggiungere il costo del montaggio, del trasporto, delle fondazioni e degli impianti, non superando i 1500 euro al mq.
Una casa in cemento armato può arrivare a costare anche 1800-2000 euro al mq.

Le case di legno sono biodegradabili al 100%

Una casa di legno è riciclabile al 100%, il che significa che non si avranno mai ruderi e macerie da smaltire con zero impatto sull’ecosistema.
Questo implica che anche per abbattere e smaltire una casa prefabbricata in legno servirà meno energia e quindi meno emissioni di Co2.